Jablotron

8 suggerimenti per rubare nelle case, da parte di ladri professionisti

20/07/2021

Chi meglio dei ladri conosce cosa potrebbe avere effetto deterrente ed evitare che una casa venga scassinata? Alcune delle nostre comuni idee su ciò che fa paura agli svaligiatori non hanno nulla a che vedere con la realtà. Un sondaggio esclusivo commissionato dalla Jablotron alla società specializzata Perfect Crowd ha fatto emergere fatti alquanto interessanti ed utili da considerare. E a rivelarsi sono stati i criminali stessi.

8 tipů na vykradení domu od profesionálních zlodějů

1. I furti hanno luogo soprattutto di notte.

Siamo tutti più o meno convinti che sia così. A farcelo credere è a volte il buon senso o le nostre lacune in materia di pratiche criminali. In effetti dipende dal tipo di edificio di cui parliamo. Ben tre quarti dei ladri intervistati hanno dichiarato chiaramente di essere pronti ad agire in un condominio durante la giornata. Le cose cambiano se siamo di fronte ad una casa unifamiliare. Lì i professionisti preferirebbero andarci di notte. Quando i proprietari della casa dormono, l’allarme infatti è sicuramente spento (o almeno questo è quanto affermato dagli intervistati).

2. I ladri tendono a rubare il più delle volte quando la gente è fuori in vacanza.

Il sondaggio conferma la fondatezza del celebre proverbio “l’occasione fa l’uomo ladro”: il 75% dei delinquenti ha dichiarato di aver avuto a che fare con vittime estremamente imprudenti e sbadate. Basta che notano una finestra aperta a metà ed ecco che il reato inizia ad essere perpetrato. Tra gli altri errori menzionati figurano situazioni come: condotte di aerazione aperte, chiavi della macchina lasciate sul tavolo o chiavi di casa lasciate in macchina e magari ben visibili. Riescono spesso ad entrare in casa passando per cancelli o portoni d’ingresso chiusi male. Potreste sorridere, ma in più di un’occasione i proprietari hanno lasciato la chiave sotto lo zerbino o in un vaso.

3. La casa è chiusa a chiave e il ladro verrebbe sicuramente notato da qualcuno dopo un po’.

Questa affermazione potrebbe essere veritiera se l’intruso ci mettesse diverso tempo ad accedere all’edificio. I ladri intervistati sostengono invece che non hanno problemi ad aprire comuni serrature e porte di fabbricati senza sicurezza elettronica nel giro di massimo due minuti. Sì, avete letto bene.

4. Abbiamo le tapparelle chiuse e ci sono i vicini che sorvegliano la casa/appartamento.

Qui vi sbagliate di grosso. La presenza di gente nella casa accanto non è considerata come un ostacolo da parte dei ladri. E neppure le tapparelle. Al contrario, la presenza di un cane da guardia (in giardino o nell’appartamento) è già qualcosa che crea disturbo ad una certa percentuale di criminali e scoraggia molti di essi ad intervenire. Eppure – sempre secondo le affermazioni della controparte – un amico a quattro zampe non è sinonimo di protezione al 100% contro i furti nelle case. A volte a fare la differenza è la taglia del quadrupede, ma in altre occasioni c’è anche chi ci fa subito amicizia. Alcuni ladri sono capaci di abbindolarlo con delle leccornie e poi di colpirlo mettendolo fuori uso.

5. I ladri scelgono i bersagli secondo segni visibili.

Vi siete mai messi nei panni di un ladro? La verità è che i ladri considerano i consigli dei loro amici come i migliori suggerimenti per fare una rapina. In secondo luogo, consultano tutta una serie di messaggi nella loro “casella di posta”. E la macchina davanti casa? Questo indicatore si è rivelato cruciale solo per il 4% degli intervistati. Un’altra fonte di consigli interessante è Facebook, dove i proprietari delle case spesso dichiarano la data esatta delle loro vacanze e anche per quanto tempo rimarranno fuori casa.

6. Specie quando i ladri non riescono a vedere cosa c’è dentro.

Molti proprietari di case credono in questa falsa sensazione di sicurezza. Se il ladro non vede cose preziose all'interno, non rischierà di farsi prendere facendo intrusione nel dato immobile. Anche qui, la verità è ben altra. La maggior parte dei ladri intervistati dichiara di non sentirsi inibito dal fatto di non vedere il potenziale bottino.

7. Abbiamo un allarme, non c’è da preoccuparsi.

Qui è importante spiegare che ci sono anche allarmi non connessi ad alcun centro ricezione allarmi (ARC). Spesso si tratta di dispositivo non professionali, addirittura senza nemmeno la possibilità di connessione all’ARC. Molti ladri lo sanno e non hanno paura. Solo un terzo dei ladri intervistati ha dichiarato di tendere piuttosto ad interrompere la rapina dopo eventuale rilevazione della presenza di un allarme nell’appartamento. Se però scoprono che l’allarme è collegato ad un ARC, allora la maggior parte di essi si è detta pronta a tagliare la corda immediatamente.

8. Lezione: Cosa possiamo trarre dalle testimonianze dei ladri?

Installate un allarme connesso ad un centro ricezione allarmi; non siate sbadati; non servite ai ladri la refurtiva su un vassoio d’argento. E non credete ai miti. I ladri sono sempre un passo avanti, rispetto alle nostre credenze abituali. Desiderate ottenere ulteriori informazioni sul sistema JABLOTRON 100+?

Visualizzazione sistemi di allarme domestici

Articoli correlati

jablotron_ban_2106_banner-blog-supermarket_740x363_pib.png

Perché gli allarmi acquistati nei supermercati o nei negozi di bricolage non convengono?

27/07/2021

Anche a voi piace girare per i negozi di bricolage o per i supermercati e cercare oggetti che potrebbero migliorare la casa? Per esempio, un allarme da installare da soli e che non costi molto. Certo, potrebbe essere una soluzione, ma forse non proprio la più affidabile; e col tempo capirete che non è neppure la più economica.

jablotron_ban_2106_banner-blog-automaticke-zaluzie_740x363_pib.png

Come configurare le tapparelle in modo che si aprano e chiudano quando volete voi

25/07/2021

Non sarebbe grandioso avere a casa un fedele maggiordomo che esegue ogni vostro desiderio con il massimo dell'affidabilità? Gli allarmi JABLOTRON sostituiscono facilmente questa funzione e fanno davvero il possibile per garantire il vostro comfort. Basta un vostro ordine e il sistema farà ciò che desiderate, nell’immediato oppure ad intervalli di tempo da voi pianificati. Chiuderà da solo anche le tapparelle.

jablotron_banner_web_2105_1550x660_kufry.jpg

Tre adattamenti al vostro allarme per una vacanza spensierata

23/07/2021

Le tanto meritate vacanze e relax si stanno avvicinando e forse anche quest’anno le passerete da qualche parte lontano, oltre che nel vostro giardino. Per iniziare l’avventura assicuratevi che il vostro allarme JABLOTRON sia in forma smagliante. La stagione estiva è sinonimo di riposo e divertimento, ma è anche il periodo preferito dagli “ospiti indesiderati”.